PDFPrintEmail

Consigliato da lubrusa energetica
Dedalo plus è un prodotto oti
si trova nelle farmacie e nelle erboristerie

Acquista Online
powered-by-virtuemart

Sempre più spesso attraverso i media o addirittura sugli scaffali del supermercato ci troviamo di fronte ad un ennesimo nuovo integratore vitaminico, tanto che si potrebbe pensare che gli integratori siano diventati la panacea del nostro secolo, i rimedi della vita postmoderna. In effetti non si tratta di una mistificazione, le vitamine sono componenti importanti per il corretto funzionamento della macchina umana.

 

Dedalo plus Offre una gamma d'ingredienti utile nei casi di carenze di minerali e vitamine, i principali sono: Vitamina B1, Vitamina B2, Vitamina B6 Vitamina B12 Vitamina E, L'acido folico (folato), è la vitamina B9 Ferroso Fumarato sali di ferro Vitamina D3 VITAMINA B5 o calcio pantotenato Il rame Il potassio Il magnesio

 

Vitamine e minerali Perché? Le vitamine attivano e facilitano alcune reazioni metaboliche catalizzate a loro volta da enzimi: in breve in una via metabolica alcune sostanze si trasformano in altre con caratteristiche utili al nostro organismo, gli enzimi fanno sì che questa trasformazione avvenga in modo efficace, cioè che si formino nel tempo una quantità consistente di sostanze utili, e le vitamine fanno sì che gli enzimi possano svolgere la loro funzione. Nell'organismo però ci sono non una ma moltissime vie metaboliche, separate e variamente intrecciate tra loro, ognuna con un percorso, con un prodotto finale e vari prodotti "collaterali"; alcune vie portano alla produzione di composti che forniscono energia, altre a sostanze plastiche, cioè che servono alla costruzione, crescita (i "mattoncini"), ...nel bambino sano in crescita, tutte le vie sono attive e si potrebbe dunque dire che l'organismo sfrutta al pieno tutte le sue possibilità in dotazione. Ad un certo punto però la fase evolutiva si arresta, non si cresce più, diciamo che si entra in una fase di mantenimento. Nell'adulto sano questa fase di mantenimento è caratterizzata da un equilibrio tra la produzione e la distruzione di sostanze, grazie all'attività concertata ed armonica delle vie metaboliche. Succede spesso però che questo equilibrio venga deviato, disturbato. Se per esempio l'organismo si concentra su una certa attività, come per esempio mangia solo un certo tipo di alimenti oppure non fa assolutamente alcuna attività fisica, ecco che anche dal punto di vista metabolico verranno percorse con preferenza soltanto certe vie, quelle implicate nell'attività "eletta" dall'individuo. Questa deviazione dalla situazione di equilibrio crea un disturbo dell'intero organismo, è come se in una fabbrica che produce un certo prodotto finito partendo dalle materie prime ad un certo punto funzionassero soltanto uno o due reparti di produzione, si potrebbe avere un prodotto soddisfacente alla fine del processo? Quello che accade in condizioni di stress fisico, grave stress psichico, diete non equilibrate, uso di farmaci, alcool e fumo, situazioni particolari come dopo una gravidanza o malattie croniche per esempio, è proprio questo: l'organismo si concentra sulle vie che in minor tempo forniscono l'elemento desiderato, "dimenticando" altre vie che in quel momento non sono ultimamente necessarie all'attività selezionata.


Se le condizioni cliniche non cambiano, l'organismo, che è una macchina perfetta, si adatta e così si crea un nuovo equilibrio "squilibrato" dove alcune vie metaboliche sono attive mentre altre sono poco percorse se non affatto. In sostanza l'organismo sopravvive allo stress ma a prezzo di una qualità di vita inferiore: la piena salute dell'organismo presuppone che tutte le vie metaboliche siano potenzialmente in atto. Dedalo plus entra in azione proprio in queste situazioni, nelle quali l'equilibrio dell'organismo sano viene deviato e si instaura una condizione di nuovo equilibrio "squilibrato". Grazie alla sua formulazione ricca di vitamine e minerali, va a riattivare una ad una le vie metaboliche dimenticate e non percorse da tempo. In breve tempo l'organismo recupera il ventaglio delle sue potenzialità e, più vitale, può affrontare e superare ciò che ha prodotto la deviazione dall'equilibrio; senza la vitalità che origina dalla piena realizzazione delle potenzialità metaboliche, si instaura una condizione di squilibrio cronico che di fatto automantiene ciò che ha provocato la deviazione dell'equilibrio.Sono sufficienti fino a 4 cp al giorno (1 cp ogni 3 ore, indipendentemente dai pasti) di Dedalo plus, ripetibile ogni qual volta ci si trovi a dover affrontare una condizione di stress fisico e/o psichico. Si consiglia l'utilizzo in casi di diete dimagranti troppo sbilanciate, stati di stress fisiologico (come la gravidanza), problemi d'assorbimento intestinale, introduzione di sostanze ad azione anti-vitaminica, uso di alcuni farmaci, fumo e abuso d'alcool.

 

VITAMINA B1: utile per tutte quelle alterazioni metaboliche date da elevati livelli di stress. Ad esempio, l'acido caffeico contenuto nel caffè e l'acido tannico presente nel tè inibiscono l'assorbimento della vitamina B1. Favorisce la trasformazione dei carboidrati in energia e aiuta l'organismo a sfruttare l'energia stessa. Delle carenze marginali possono verificarsi in gravidanza, allattamento e nell'intenso esercizio fisico. Dobbiamo anche considerare anche che la cottura e i processi di raffinazione impoveriscono il contenuto di vitamina B1 presente negli alimenti.

 

VITAMINA B2: la carenza di questa vitamina può derivare da alterazioni dell'assorbimento intestinale dei nutrienti. La carenza di questa, determina un rallentamento della crescita, dermatiti, lesioni ai bordi delle labbra e patologie oculari. Altri fattori inibenti sono il fumo, i contraccettivi orali, un eccesso di ferro, zinco, rame o manganese. In alcuni stati fisiologici come l'allattamento, la gravidanza e periodi di rapida crescita il fabbisogno di vitamina B2 aumenta. L'esposizione degli alimenti al sole o la loro cottura determinano una riduzione del loro contenuto di questa vitamina

 

VITAMINA B6: è stata anche usata, con ottimi risultati, negli scompensi sessuali maschili, eczemi, assottigliamento e perdita dei capelli, tasso di colesterolo elevato, diarrea, emorroidi, pancreatite, ulcere, debolezze muscolari, alcuni tipi di scompensi cardiaci, piedi doloranti, certi tipi di calcoli renali, acne, carie dentaria. Individui che sono altamente fotosensibili e sono soggetti a ustioni solari sono stati trattati con successo con la vitamina B6. La vitamina può anche ridurre l'annebbiamento della vista tipico della cataratta.Sembra essere benefica anche nel trattamento dello stress, insieme allo zincoFarmaci come la penicillina e l'idralazina, l'uso di contraccettivi orali, fumo e alcol riducono la disponibilità di vitamina B6 per l'organismo. Anche i processi di lavorazione degli alimenti, l'esposizione alla luce e al calore, la raffinazione, la surgelazione e l'inscatolamento possono determinare impoverimenti vitaminici. Stati di carenza marginale sono riscontrabili in donne in gravidanza e nell'allattamento.

 

VITAMINA B12: L'assimilazione di questa vitamina decresce con l'età e con carenze di ferro, calcio e vitamina B6. Fattori inibenti sono elevati livelli di stress, alterazioni dell'assorbimento intestinale l'uso di antibiotici e di contraccettivi orali. Carenze di vitamina B12 si possono riscontrare tra i vegetariani "rigorosi" e gli anziani che adottano una dieta povera di cibi di origine animale.

 

VITAMINA B5 o calcio pantotenato: è indispensabile all'organismo umano, poichè utilizzato da tutte le cellule dell'organismo per la sintesi di acidi grassi, per il meccanismo respiratorio, per la sintesi ormonale del colesterolo e per diverse altre funzioni.Se carente inoltre favorisce un precoce ingrigimento dei capelli. Viene utilizzato anche per il rallentamento dei processi di invecchiamento, quali ad esempio macchie scure sulla pelle. Prolunga la vita media delle cellule, è la vitamina antistress di cui hanno particolare bisogno le ghiandole surrenali per funzionare normalmente. E' contenuto nel lievito di birra, nel fegato, nella carne, uova, pesce, verdura, frutta. Inoltre, l'acido pantotenico aumenta l'energia, migliora i risultati atletici, accelera la cicatrizzazione delle ferite, previene la caduta dei capelli e la comparsa dei capelli bianchi (riduce del 30-40% la formazione delle doppie punte e riduce l'aggrovigliamento), ritarda l'invecchiamento e aiuta a controllare lo stress, fattore importante per i cardiopatici.
Si ritiene che dosi massicce rallentino l'invecchiamento prematuro e la formazione delle rughe e preso insieme a tutte le altre vitamine del complesso B abbia un effetto positivo sul sistema immunitario.

 

VITAMINA E: L'assorbimento della vitamina E diminuisce a causa di sindromi di malassorbimento lipidico. Processi di raffinazione, cottura e preparazione domestica degli alimenti determinano un impoverimento del loro contenuto vitaminico. Tra le sostanze che possono ridurre la presenza di vitamina E nell'organismo ci sono i composti inorganici del ferro, cloro, eccesso di grassi polinsaturi, estrogeni. E' la vitamina antiossidante per eccellenza, protegge i lipidi delle membrane cellulari l'LDL (lipoproteine a bassa densità), principale bersaglio dei radicali liberi. E' una delle sostanze più attive contro i radicali liberi, utile nella prevenzione dell'arteriosclerosi, efficace nelle malattie cardiovascolari, fondamentale nella prevenzione del cancro, indispensabile per il corretto funzionamento dei muscoli, migliora il sistema immunitario, necessaria per una adeguata funzionalità dell'apparato riproduttivo. Il fabbisogno giornaliero per gli adulti è di 10 mg , ma viene distrutta da qualunque tipo di frittura, dai raggi ultravioletti, dall'ambiente alcalino (come il bicarbonato di sodio), dall'ossigeno e dai sali ferrosi. Gli alimenti che contengono grandi quantità di vitamina C possono favorire l'assorbimento della vitamina E (i broccoli e il cavolfiore per esempio, che contengono entrambi anche la vitamina E). La vitamina E è un potente immuno-stimolante; le persone che hanno alti livelli di vitamina E nel sangue hanno ottimi livelli di funzionalità immunitaria. Dato che si conoscono le proprietà protettive della vitamina E nei confronti dei globuli rossi. Dato che la concentrazione della vitamina E diminuisce con l'invecchiamento, l'integrazione può essere di aiuto nei casi di cambiamento dell'epitelio pigmentato della retina accompagnato da diminuzione della vista. La vitamina E, che ha importanti proprietà vasoprotettrici, facilita la riparazione dei vasi sanguigni delle ferite. Secondo alcuni studi, infine, la vitamina E possiederebbe anche un'azione positiva nei confronti della riduzione dei cheloidi, gli accumuli di tessuto che si verificano spesso sulle cicatrici.

 

L'ACIDO FOLICO (folato), è la vitamina B9. Non viene prodotto dall'organismo ma deve essere assunto con il cibo e dalla flora batterica intestinale. Negli ultimi decenni, l'acido folico è stato riconosciuto come essenziale nella prevenzione delle malformazioni neonatali, particolarmente di quelle a carico del tubo neurale, che si possono originare nelle prime fasi dello sviluppo embrionale. Durante la gravidanza, quindi, il fabbisogno di folato si raddoppia a 0,4 mg perché il feto utilizza le riserve materne.
Anche se il suo ruolo non è conosciuto nei dettagli, infatti, la vitamina B9 è essenziale per la sintesi del DNA e delle proteine e per la formazione dell'emoglobina, ed è particolarmente importante per i tessuti che vanno incontro a processi di proliferazione e differenziazione, come, appunto, i tessuti embrionali. L'acido folico, tuttavia, contribuisce anche a prevenire altre situazioni di rischio alla salute. La sua presenza abbassa i livelli dell'aminoacido omocisteina, associato al rischio di malattie cardiovascolari e infarti, anche se non si può al momento stabilire una associazione diretta tra assunzione di folati e riduzione del rischio cardiaco. Inoltre, sembra giocare un ruolo, non ancora ben chiarito, nella prevenzione di altri difetti e malformazioni congenite, come la labiopalatoschisi e alcuni difetti cardiaci congeniti.

 

FERROSO FUMARATO sali di ferro dovrebbero essere dati per bocca, a meno che non vi sia motivo di usare un'altra via di somministrazione. I sali ferrosi hanno solo differenze marginali fra loro per quanto riguarda l'assorbimento del ferro, mentre i sali ferrici sono assorbiti molto meno bene. La velocità di rigenerazione dell'emoglobina è poco influenzata dal tipo di sale di ferro utilizzato, sempre che venga dato in quantità sufficiente; nella maggior parte dei pazienti il fattore tempo non è critico.

 

VITAMINA D3 : Questa è presente nei tessuti animali, e si forma nella
pelle umana in seguito all'esposizione al sole (radiazioni ultraviolette). Le fonti principali sono l'olio di fegato di pesce, il tuorlo d'uovo, il latte e il burro. La vitamina D viene accumulata nel fegato; dal fegato e dal rene viene trasformata in composti più attivi ed influisce favorevolmente sulla calcificazione dell'osso, aumentando l'assorbimento del calcio assunto con la dieta; se il calcio introdotto è abbondante, si può arrivare alla sua deposizione nelle ossa; se è insufficiente, per effetto della vitamina viene mobilizzato dall'osso e immesso nel sangue per mantenere normale la calcemia.

 

RAME, anche se presente in tracce, è un metallo essenziale per la crescita e lo sviluppo del corpo umano. Gioca un ruolo importante all'interno del metabolismo: dalla normale attività del cervello, del sistema nervoso e cardiovascolare al trasporto del ferro e alla protezione delle cellule contro l'ossidazione. C'è bisogno del rame anche per rafforzare le ossa e assicurare il funzionamento del sistema immunitario Il rame si trova negli enzimi, che sono quelle proteine che aumentano la velocità di reazione delle reazioni chimiche all'interno delle cellule. Sono circa una trentina gli enzimi (e i co-enzimi che sono altre proteine che aiutano gli enzimi) contenenti rame. Il rame è anche richiesto per la formazione e il mantenimento della mielina, lo strato protettivo che copre i neuroni; enzimi a base di rame intervengono nella sintesi dei neurotrasmettitori, i messaggeri chimici che permettono le comunicazioni attraverso le cellule nervose. Il rame è importante anche per la pelle e lo scheletro. Infatti attraverso l'enzima tirosinasi catalizza la formazione della melanina e attraverso la lisil ossidasi ha un ruolo importante nella formazione del collagene, che è la proteina principale che si trova nella nostra pelle. Oltretutto il collagene è presente anche nelle ossa: alcune ricerche evidenziano che fratture, anomalie scheletriche e osteoporosi sono più frequenti se vi è carenza di rame. La carenza di rame ha notevoli ripercussioni su certi tipi di cellule, come specialmente quelle del sistema immunitario. La funzionalità del sistema immunitario è stata studiata in bambini carenti di rame, prima e dopo la cura. È stato rilevato che la attività dei fagociti (cellule che inglobano materiale estraneo) è aumentata dopo l'assimilazione di rame.

 

POTASSIO è lo ione inorganico più abbondante all'interno delle cellule, dove viene trasportato mediante meccanismi che richiedono un apporto di energia. La concentrazione di ioni K+ nel sangue è regolata in maniera da avere fluttuazioni minime, dato che concentrazioni troppo alte (ipercalemia) o troppo basse (ipocalemia) possono avere ripercussioni gravi sul cuore e sui nervi.

 

MAGNESIO in un'alimentazione bilanciata apporta normalmente una quota sufficiente di tale elemento. Vi sono tuttavia situazioni o periodi della vita in cui vengono perdute o consumate notevoli quantità di magnesio: situazioni di stress prolungato tipiche della frenetica vita moderna, eccessiva sudorazione (soprattutto se legata a intensa attività fisica), gravi ustioni o lesioni, diarree e vomiti prolungati, malattie debilitanti. Ha molteplici proprietà:


TRASMETTE GLI IMPULSI NERVOSI e STIMOLA LA FUNZIONE NERVOSA: il magnesio è un minerale essenziale per le cellule viventi. Coopera nel trasporto di sodio e potassio attraverso la membrana cellulare e influenza i livelli di calcio all'interno delle cellule. STIMOLA LE FUNZIONI MUSCOLARI e NORMALIZZA IL RITMO CARDIACO: una carenza di magnesio produce tensione muscolare e crampi muscolari diurni, dopo l'esercizio fisico, in particolare alle mani e ai piedi (i crampi notturni ai polpacci, durante il riposo, sono invece dovuti a carenza di calcio). PROMUOVE LE NORMALI FUNZIONI METABOLICHE: Il magnesio interviene in oltre 300 diversi processi metabolici (in particolare sul metabolismo delle proteine e degli acidi nucleici) ed è indispensabile per promuovere la funzionalità di numerosi sistemi enzimatici. Anche nelle donne che soffrono di sindrome dolorosa premestruale è stata riscontrata una carenza di magnesio.

 

COOPERA ALLA CRESCITA DELLE OSSA e RINFORZA LO SMALTO DEI DENTI: insieme al calcio e al fosforo partecipa alla costituzione dello scheletro, infatti circa il 70% del magnesio dell'organismo si trova nelle ossa. E' indispensabile per le persone soggette a stress prolungati o malattie croniche debilitanti, tipicamente con nervosismo e ansietà, per lavoratori o atleti sottoposti a pesanti attività fisiche, soprattutto se prolungate, comportanti fra l'altro eccessiva sudorazione e persone anziane.

 

Gli integratori multivitaminici sono utili nei periodi di convalescenza e sono formulati proprio per aiutare l'organismo in periodi nei quali è particolarmente indebolito (per esempio dopo una malattia).

template-joomspirit