PDFPrintEmail

Perchè i prodotti lubrusa per i bimbi?

Crescere è un evento naturale, un movimento trasformante che tende alla realizzazione di un progetto che è già ma, al tempo stesso, non è ancora. Ciò che rende la crescita un processo delicato è il suo intrinseco dualismo: esso è infatti del tutto naturale, procedendo per tappe programmate secondo un percorso predefinito, ma al contempo chiede rispetto, protezione, amore perché si realizzi con completezza. E' evidente che un organismo adulto è frutto di una crescita armonica e completa, e l'esperienza comune sempre più spesso ci insegna quanto questo si realizzi con estrema difficoltà e rarità, nostro malgrado.


Ci vuole forza, per proteggere, tenerezza e amore, per conferire sicurezza ed autoconsapevolezza, ma soprattutto ci vuole pazienza e rispetto per capire e far capire che la crescita chiede il suo tempo che, né più né meno, deve esserle concesso. La politica migliore sarebbe quella astensionista, ma il concorso di due fattori ci impongono di intervenire nel mondo dei bimbi: primo, il fatto che, in quanto animali superiori, il processo di crescita dei nostri "cuccioli" impone un'attenzione più intelligente e consapevole rispetto alla semplice vigilanza; secondo, gli innumerevoli maldestri interventi che a tutt'oggi imperano nel mondo dell'infanzia portando a profonde deviazioni organiche, psichiche, caratteriali, e richiedono un intervento deciso, correttivo, rigeneratore. E' sulla base di queste preliminari considerazioni che presenteremo, in breve, quelli che sono i cardini della filosofia Lubrusa nel mondo dell'infanzia.

 

Qual è il senso che permette la prima interazione neonato-mondo esterno?

Il neonato, fin dalle prime ore di vita, impara a riconoscere la mamma dall'odore. Con gli occhi chiusi, i pugni stretti, si abbandona confidente al suo abbraccio caldo ed odoroso. Si tratta di un processo di riconoscimento del tutto naturale, un movimento istintuale, tanto efficiente che si è mantenuto inalterato nel corso dell'evoluzione della specie. E' quantomeno ovvio che, tutte le sostanze profumate e profumanti, prodotti collaterali dell'era contemporanea, usati abitualmente ed in abbondanza nella cura igienico-cosmetica dei nostri figli, minano seriamente l'efficienza di questo naturale processo di riconoscimento.

 

L'uso inappropriato ed eccessivo di unguenti, pomate, lozioni profumate, addizionate di elementi odorosi (siano essi di estrazione naturale o, peggio ancora, di origine artificiale), comporta una pesante interferenza con i sistemi sensoriali dell'organismo in crescita.
In sostanza, le conseguenze fondamentali sono di due ordini:

la percezione sensoriale del lattante-neonato, su cui si basa l'acquisizione delle prime esperienze sensoriali, che sappiamo essere quelle decisive perché avvengono in un periodo plastico, in sviluppo, è deviata, disturbata, se non proprio ostacolata; questo perché il senso olfattorio del piccolo organismo è continuamente stimolato da sostanze odorose estranee e diverse da quelle del mondo reale circostante, ed al contempo allontanato dalla reale percezione per cui è stato creato.

Le informazioni che arriveranno al cervello non corrisponderanno quindi a dati reali puri e multiformi, piuttosto saranno limitate a quella gamma di odori che la casa produttrice dei prodotti usati ha preventivamente scelto come adeguati e giusti alla crescita del bambino.


Le sostanze profumate e profumanti creano una sorta di barriera difensiva ed autolimitante che inferisce pesantemente sulla possibilità di scambio con il mondo esterno. L'organismo in crescita può difendersi dal mondo esterno solo entrandovi in contatto, imparando via via a riconoscere ciò che è buono, ed organizzando una risposta difensiva efficace nei confronti di ciò che invece non lo è. La maggior parte degli antigeni esterni sono presenti nell'ambiente sotto forma di aerosol e dunque entrano in contatto con l'organismo attraverso le vie respiratorie. Se queste sono costantemente "anestetizzate", il loro potere discriminativo e conoscitivo risulta quantomeno diminuito; non per niente, i figli della nostra epoca, rispetto a quelli di epoche precedenti, soffrono con maggiore incidenza di intolleranze ed allergie.

 

In merito a queste considerazioni, Lubrusa ha deciso di creare prodotti per bambini, completamente inodori.

 

Sono prodotti puri, nel senso che esplicano la loro azione specifica (detergente, emolliente e rassenerante, purificante e riequilibrante) senza nessun altro additivo "abbellente", "attraente". A tutte le mamme che non temono di essere riconosciute e che desiderano conoscere e riconoscere il vero odore dei propri figli.

Ma facciamo un piccolo passo oltre: i prodotti Lubrusa bimbi, come appena esposto, sono interamente ed intimamente atonici, inodori, insapori. Questa caratteristica fondamentale non riveste un ruolo semplicemente "passivo", facendo sì che essi non interferiscano con la naturale espressione del processo evolutivo, ma assume di fatto anche una valenza "attiva".

I prodotti ideati da Lubrusa sono interamente in armonia con i molteplici equilibri dell'organismo, in assonanza con ogni suo movimento, e questo è possibile perché sono del tutto naturali: detergono, ammorbidiscono, purificano senza creare alcuna barriera tra il sé e l'altro. Liberano e rendono liberi, pur agendo efficacemente nella direzione per la quale sono stati creati. L'assenza di ogni tipo di ostacolo o barriera, fa sì che si mantenga un contatto e soprattutto uno scambio più intimo, genuino tra sé (in questo caso, il bambino) ed il mondo circostante (prima, tra tutti, la mamma).

Ed ecco che, il bambino potrà sentire più viva e più autentica la presenza della mamma, e la mamma potrà dal canto suo sentir crescere suo figlio, il suo corpo, la sua mente, il suo spirito.

Passando ad un livello biologico-scientifico, tentiamo di soddisfare le questioni dei più scettici. E' noto che il bambino è, dal punto di vista biologico, un organismo alquanto particolare, non per niente esiste, in medicina, una propria specialità (la pediatria) per il mondo dei bambini.

I cuccioli di uomo, a differenza di cuccioli di altri mammiferi, nascono "prematuri", nel senso che nascono in un momento in cui molti dei propri apparati sono in attiva evoluzione e devono ancora raggiungere un pieno sviluppo funzionale, oltre che organico. Questo fatto, per certi aspetti, li rende particolarmente deboli e suscettibili ad aggressori esterni. Per di più, sono molto più piccoli di un organismo adulto, hanno minori massa corporea, massa magra e un minor volume di sangue. Questa premessa è essenziale per comprendere a fondo che qualsiasi sostanza tossica, se può essere tollerata da un organismo adulto che è capace di eliminarla prontamente attraverso i propri organi emuntori, può interferire più o meno pesantemente sul funzionamento di un piccolo organismo in trasformazione, in evoluzione.

Molti prodotti per bambini contengono sostanze potenzialmente tossiche, seppur in minime quantità. Tutte queste sostanze, usate routinariamente, si accumulano giorno per giorno; l'organismo del bambino non è in grado di eliminarle prontamente: i propri organi emuntori non funzionano ancora al massimo delle proprie capacità e, a parità di dose, la stessa sostanza, che è innocua perché neppure avvertita dall'organismo adulto, può diventare tossica per il bambino. Questa non vuole essere una denuncia aperta e gratuita contro i prodotti per bambini di uso comune; il desiderio e l'obiettivo sono quelli di far porre attenzione e cautela a quel che mettiamo sulla pelle dei nostri figli. Tante sostanze non sono tossiche di per sé, ma lo diventano quando sommate ad altre o quando si accumulano, perché in eccessiva concentrazione o non efficacemente eliminate. Eliminiamo per i nostri figli una importante sorgente di sostanze estranee e potenzialmente tossiche, il mondo ne è stracolmo, avranno tempo ed occasioni per incontrarne.

La naturale semplicità e la purezza dei prodotti Lubrusa non sono immediatamente evidenti. Noi, ricoperti di profumi, in case pulite, disinfestate, "deodorate" con selezionati profumi ambientali, chiusi in automobili, abitacoli chiusi, ermetici, che camminiamo in strade infestate, che mangiamo in piedi panini plastiformi, siamo come anestetizzati. Non annusiamo veramente l'aria intorno a noi, non sentiamo davvero il sapore di ciò che mangiamo. Ciò che rende appetibile e desiderabile una qualsiasi pietanza, non è solo il suo sapore (dolce, amaro, etc.), il sapore riveste un'importanza del tutto relativa. Avete mai provato a tappare le narici mentre mangiate qualcosa ad occhi chiusi? Una volta su dieci sarete in grado di dire effettivamente ciò che state assaggiando.

All'appetibilità concorrono innumerevoli fattori: la proiezione ideativa sulla base di esperienze precedenti, l'aspettativa sul base del bagaglio informativo acquisito, l'aspetto estetico della pietanza (forma, colori), la percezione tattile, con le mani, le labbra, la lingua, della consistenza del cibo, ma soprattutto l'odore di ciò che abbiamo davanti. Per avere una percezione autentica di ciò che ci circonda dobbiamo essere "neutri", "puri"; è evidente che, se soffochiamo i nostri organi di senso, ingannandoli con miriadi di odori artificiali o comunque "fuori luogo", non possiamo che avere una percezione alterata di ciò che stiamo esaminando, non sbagliata, ma comunque alterata, falsata, non autentica. Ed ecco di nuovo, trasportate questa situazione al delicato sistema che è appunto un bambino in crescita: se, fin dai primi giorni, trattiamo con rispetto il suo organismo, senza influenzare in alcun modo i suoi mezzi di relazione con l'esterno (organi di senso), questo potrà con il tempo acquisire una percezione reale ed autentica del mondo che lo accoglie. Il latte della mamma, saprà finalmente di latte e non di lozione idratante - profumata antieczematosa.La sua mente registrerà un sapore che è quello reale per lui, e ne terrà memoria per sempre.

I prodotti che Lubrusa sono tutti prodotti interamente naturali, inodori, privi di qualsiasi sostanza potenzialmente tossica, che agiscono specificatamente attraverso frequenze e vibrazioni emesse dagli elementi naturali da cui sono costituiti. La caratteristica saliente dei prodotti Lubrusa in genere, e Lubrusa bimbi in particolare, è che sono rispettosi, agiscono quanto basta, nel rispetto dell'equilibrio psico-fisico dell'organismo: detergono ma non indeboliscono, ammorbidiscono senza rammollire, purificano ma non sfibrano.

Noi, esseri umani, siamo stati miracolosamente costruiti, abbiamo tutte le difese di cui abbiamo o potremo avere bisogno, abbiamo energia e calore da vendere, possediamo risorse accumulate che avanzerebbero per altre due vite. Il segreto è riuscire a mantenersi detersi, morbidi e puri, senza intaccare al minimo la nostra natura, così perfetta nei suoi meccanismi. E' solo dall'esperienza vissuta e dalla conoscenza dei vari fattori che insieme collaborano ai delicati equilibri biologici del nostro organismo, che può nascere un prodotto intelligente, efficace e rispettoso. E' da qui che parte Lubrusa, per tuo figlio, per te, per la tua vita.

template-joomspirit